Un opuscolo di 32 pagine per impostare e agevolare il dibattito sulla docufiction Vite in cammino, realizzato nell’ambito del progetto Mutilazioni dei genitali femminili e diritti umani nelle comunità migranti, finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità. La docufiction affronta la complessa problematica delle mutilazioni dei genitali femminili/escissione (MGF/E) contestualizzandola nelle articolate dinamiche della migrazione ed esaminandola nelle sue ripercussioni sui legami con la famiglia d’origine, sulla individuale percezione di identità e propensione al cambiamento, sulla possibilità di conquistare una dimensione più composita di sé dopo un percorso di consapevolezza.

Testi a cura di Cristiana Scoppa, con la collaborazione di Pina Deiana e Cristina Mecci che  ne ha curato anche la regia.

Roma, AIDOS 2009 .

Scarica la Guida alla discussione