Lo scenario è Amman, nella sua periferia più povera e disagiata. Le attrici sono le donne che hanno creato e fanno vivere il “Centro per la salute delle donne” nel sobborgo di Sweileh. Sono le donne della Noor al Hussein Foundation, l’Ong locale, quelle di AIDOS, quelle del Fondo della Nazioni Unite per la popolazione (UNFPA) e della Commissione europea, che hanno cofinanziato la realizzazione del Centro, ma soprattutto le donne, italiane e giordane (e qualche uomo), dal cui lavoro nasce, giorno dopo giorno, l’attività del Centro. E naturalmente le utenti: di tutte le età, alcune vestite e pettinate alla moda, altre col capo coperto dall’hijab, altre ancora col volto velato, tutte insieme cercano una risposta ai propri problemi di salute, di equilibri familiari, di conoscenza dei propri diritti.  Il Centro offre alle donne e adolescenti delle aree povere alla periferia di Amman servizi di qualità per la salute riproduttiva e sostegno alle donne vittime di violenza, promuovendo il loro ruolo nella comunità e nella società più in generale.  Il video ci conduce all’interno del Centro.

Qui il link al video in italiano

The video describes the work done by the “Women’s Health Counselling Center” of Sweileh, a poor neighbourhood in Amman, Jordan. The Center was set up by the local NGO Noor al Hussein Foundation (NHF) and the Italian NGO AIDOS as part of the project “Upgrading the capacity of the Institute for Child Health and Development to serve as a Women’s Health Counselling Center”. The Center’s goal is to promote the role of women and adolescents in poor urban areas of Amman by improving reproductive health with community involvement. The Center provides quality reproductive health services with an integrated, holistic approach to the women, adolescents, men and family. Particular focus is given to women victims of violence.

Qui il link al video in lingua inglese

Produzione: AIDOS
Regia: Marilisa Calò e Catya Casasola
Lingue: Italiano e Inglese
DVD
Durata: 20 min.
Anno: 2006