Salute riproduttiva, nuovo obiettivo specifico per lo sviluppo del millennio

Una buona notizia dall’Assemblea generale della Nazioni Unite: nel quadro della strategia per raggiungere gli Obiettivi di sviluppo del millennio (Millennium Development Goals – MDGs) è stato inserito un nuovo obiettivo specifico: “raggiungere l’accesso per tutti alla salute riproduttiva entro il 2015”. Gli Obiettivi di sviluppo del millennio sono stati fissati dalle Nazioni Unite nel 2000 e sono otto: eliminare la fame e la povertà, assicurare l’istruzione primaria per bambini e bambine, promuovere la parità tra uomo e donna, ridurre la mortalità infantile, migliorare la salute delle gestanti, combattere l’Aids, la malaria e altre malattie, migliorare la qualità della vita e il rispetto dell’ambiente, lavorare insieme per lo sviluppo umano. A ognuno di questi obiettivi generali corrisponde una serie di obiettivi specifici, che dovrebbero rendere concreto il perseguimento degli Obiettivi stessi. Nella formulazione iniziale, l’Obiettivo 5 (migliorare la salute materna) non conteneva l’impegno specifico per l’accesso alla salute riproduttiva ed è stato solo grazie alla lobby instancabile delle organizzazioni delle donne che questo obiettivo specifico, insieme ad altri tre, fa ora parte degli impegni globali della comunità internazionale.