JORDAN – Saqel: Percorsi di crescita professionale per favorire uno sviluppo economico inclusivo nei Governatorati di Zarqa e Irbid | Aidos

JORDAN – Saqel: Percorsi di crescita professionale per favorire uno sviluppo economico inclusivo nei Governatorati di Zarqa e Irbid

Empowerment economico / Disabilità /Formazione / Salute sessuale e riproduttiva

DOVE
GIORDANIA: Governatorato di Irbid (distretti di Mazar al Shamali, e Al hi Al Janubi); Governatorato di Zarqa (città di Rusaifah nel distretto di Jabal Al Shamali)

PARTNER
COOPI in partnership con AIDOS, e i partner locali Education for Employment (EFE) -Jordan and Arab Renaissance for Democracy and Development (ARDD)

LA SITUAZIONE
Secondo stime UNHCR, la Giordania accoglie 670.637 rifugiati/e siriani/e. Il 19% vive nei campi profughi, mentre la grande maggioranza vive al di fuori di essi, prevalentemente nei Governatorati target del progetto. Il tasso di disoccupazione nel primo trimestre del 2021 era del 25% con una preponderanza della disoccupazione femminile su quella maschile. La situazione è stata ulteriormente aggravata dalla pandemia di COVID-19. Le restrizioni imposte dal Governo giordano hanno causato la sospensione di tutte le attività economiche provocando una diminuzione del reddito familiare tra la popolazione rifugiata. Nonostante i piani messi in atto dal governo per affrontare l’impatto sanitario e socioeconomico della pandemia, il tasso di disoccupazione nel quarto trimestre del 2020 era del 24,7%, rispetto al 19% nello stesso periodo dell’anno precedente. La situazione è stata particolarmente difficile per le donne, il cui tasso di disoccupazione nel quarto trimestre del 2020 era notevolmente superiore a quello degli uomini.

La pandemia è stata dannosa soprattutto per le micro e piccole imprese con una partecipazione modesta delle donne al loro interno e un’evidente preferenza di genere nei confronti dei lavoratori di sesso maschile. Donne sole a capo famiglia e a rischio o vittime di violenza sessuale e di genere (VSdG) sono particolarmente vulnerabili mentre le persone con disabilità affrontano rischi di sfruttamento ancora maggiori, eseguono spesso lavori logoranti e di bassa qualità, con salari inadeguati e senza alcuna sicurezza. La loro partecipazione al mondo del lavoro è ulteriormente ostacolata dalla mancanza di infrastrutture e regolamentazioni adeguate e anche da stigma e stereotipi.

OBIETTIVI
Obiettivo generale
Migliorare le condizioni socioeconomiche di rifugiati/e siriani/e e popolazione vulnerabile delle comunità ospitanti in Giordania, favorendone l’accesso inclusivo a opportunità di reddito soprattutto per la popolazione più vulnerabile, in particolare donne, giovani e disabili.
Obiettivi specifici

  • ·         Sostenere la creazione e il rafforzamento di micro e piccole attività imprenditoriali
  • ·         Promuovere una crescita economica inclusiva nel rispetto degli standard del lavoro dignitoso

BENEFICIARI/E
Beneficiari diretti
100 beneficiari/e interessati/e ad avviare un’attività economica (60% donne, 40% uomini) e 140 beneficiari/e che hanno già un’attività economica o sono impiegati/e in attività generatrici di reddito all’interno delle CBO, per un totale di 240 imprenditori/trici. Priorità verrà data alle donne, in particolare a quelle sole a capo famiglia o sopravvissute e/o a rischio di violenza. Un 5% dei/lle beneficiari/ie saranno persone con disabilità. Il progetto rinforzerà inoltre le competenze di 4 CBO locali per un totale di 110 persone.
Beneficiari indiretti
Le popolazioni di riferimento dei distretti di Mazar al Shamali (circa 67.178 abitanti) e Irbid città i (circa 307,480 abitanti) nel governatorato di Irbid e della città di Rusaifah (circa 268.237 abitanti) nel Governatorato di Zarqa.

ATTIVITA’
Per gli/le imprenditori/rici: Servizi di Orientamento al lavoro e follow up delle attività imprenditoriali (corsi di formazione; supporto nella preparazione dei business plan una volta completati i training; attività di follow-up); Formazione gestionale e tecnica, product design & development (per prodotti tessili/accessori e trasformazione alimentare) per fornire ai/lle beneficiari/ie le competenze di cui hanno bisogno per avviare o migliorare le proprie attività di home based business (HBB); Servizi di consulenza legale per la registrazione formale delle HBB / microimprese e per sensibilizzare i/le beneficiari/e sulla legislazione del lavoro; Servizi di counselling e informazione su salute riproduttiva e pianificazione familiare e per persone con disabilità (screening e gestione di casi di violenza sessuale e di genere, terapia individuale e di gruppo, riferimento di casi all’interno delle cliniche o a strutture esterne, accesso a servizi di diagnosi, prevenzione e trattamento per le persone con disabilità); Supporto in kind per piccole attività imprenditoriali e follow up dei business. Business plan selezionati riceveranno un supporto in-kind per le attività e i materiali previsti dal business plan (acquisto di attrezzatura, acquisto di stock e mobilio….)

Per le CBO: Formazione e assistenza per il personale CBOs su approccio di genere all’imprenditorialità, salute riproduttiva e violenza di genere (VdG) per facilitare programmi più accessibili alle donne e l’inclusione nel mercato del lavoro di persone con disabilità; ToT alle CBOs in life skills per rafforzare le competenze del personale; Incontri specifici volti a collegare le CBOs selezionate con attività imprenditoriali attive sul territorio e con istituzioni finanziarie; Formazione e assistenza al marketing per supportare la sostenibilità e crescita economica delle CBO; Sostegno a servizi di assistenza all’infanzia per favorire i bisogni delle donne lavoratrici attraverso l’offerta di attività ludico ricreative all’interno delle CBO.

RISULTATI ATTESI
1) Facilitati la creazione e il rafforzamento di micro e piccole attività imprenditoriali per rifugiati siriani/e e ) giordani/e vulnerabili 2) Rafforzate le competenze delle associazioni/iniziative comunitarie per promuovere pratiche economiche in linea con gli standard del lavoro dignitoso

DURATA DEL PROGETTO
18 mesi : 04/04/2022 – 30/09/2023

COSTO DEL PROGETTO
€ 1.218.250,00

CHI FINANZIA
AICS Amman (€1.200.000,00), COOPI, AIDOS, EFE-Jordan

 

SAQEL SCHEDA DEL PROGETTO