Mutilazioni dei genitali femminili: quale impegno per l’Italia?

 

Il 23 febbraio, il Ministro degli Esteri Giuliomaria Terzi di Sant’Agata ha risposto alla lettera aperta che AIDOS ha indirizzato lo scorso 6 febbraio, Giornata internazionale per l’abbandono delle mutilazioni dei genitali femminili, ai Ministri dell’attuale governo.

A seguito delle richieste avanzate da AIDOS per richiamare l’attenzione e l’impegno dell’Italia per promuovere l’abbandono delle mutilazioni dei genitali femminili, per cui l’Italia negli anni passati si era distinta, il Ministro Terzi ha riconfermato “l’assiduo e costante impegno della Farnesina”.

“In tale ottica”, si legge nella lettera, “non abbiamo esitato a confermare anche per quest’anno il nostro contributo al programma congiunto UNFPA/UNICEF “Female Mutilation/Cutting: Accelerating Change”. Il relativo finanziamento sarà presentato, per l’approvazione, al prossimo Comitato Direzionale alla Cooperazione allo sviluppo”.

AIDOS ringrazia il Ministro degli Esteri Terzi ed esprime soddisfazione per l’attenzione e la sensibilità del Governo italiano al tema delle MGF.