L’Agenda 2030 è il piano d’azione per lo sviluppo sostenibile, adottato all’unanimità dai 193 paesi membri delle Nazioni Unite, il 25 settembre 2015. Entrata in vigore nel gennaio 2016 in sostituzione dei precedenti Obiettivi di Sviluppo del Millennio, l’Agenda prevede il raggiungimento, entro il 2030, di 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (conosciuti anche con il loro acronimo inglese SDGs – Sustainable Development Goals) e 169 ‘target’ o traguardi. I nuovi SDGs potranno essere raggiunti solo attraverso un approccio integrato e innovativo, che bilanci crescita economica, inclusione sociale e tutela dell’ambiente come dimensioni interconnesse e incentrate sulle ‘cinque P

  •  Persone: eliminare fame e povertà in tutte le forme, garantendo dignità e uguaglianza;
  •  Prosperità: garantire vite prospere e piene in armonia con la natura;
  •  Pace: promuovere società pacifiche, giuste e inclusive;
  •  Partnership: implementare l’Agenda attraverso solide partnership;
  •  Pianeta: proteggere le risorse naturali e il clima del pianeta per le generazioni future.

L’Agenda 2030 sancisce l’insostenibilità del modello di sviluppo fino a oggi adottato e rappresenta l’impegno globale verso il suo superamento. Per la prima volta tutti i Paesi membri sono chiamati ad adottare nuove strategie per contribuire allo sforzo comune verso la sostenibilità e il conseguimento dei 17 SDGs, anch’essi interdipendenti: è infatti impossibile, per esempio, assicurare salute e benessere (Goal 3) o ridurre le disuguaglianze (Goal 10) senza ugualginza di genere (Goal 5), o senza aver garantito la libertà dalla fame (Goal 2) e la crescita economica (Goal 8) per tutte e tutti.

Gli Obiettivi sono:

1: SCONFIGGERE LA POVERTÁ

2: SCONFIGGERE LA FAME

3: SALUTE E BENESSERE

4: ISTRUZIONE DI QUALITÁ

5: PARITÁ DI GENERE

6: ACQUA PULITA E SERVIZI IGIENICO-SANITARI

7: ENERGIA PULITA E ACCESSIBILE

8: LAVORO DIGNITOSO E CRESCITA ECONOMICA

9: IMPRESE, INNOVAZIONE E INFRASTRUTTURE

10: RIDURRE LE DISUGUAGLIANZE

11: CITTÀ E COMUNITÀ SOSTENIBILI

12: CONSUMO E PRODUZIONE RESPONSABILI

13: LOTTA CONTRO IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

14: VITA SOTT’ACQUA

15: VITA SULLA TERRA

16: PACE, GIUSTIZIA E ISTITUZIONI SOLIDE

17: PARTNERSHIP PER GLI OBIETTIVI

Le politiche poste in essere al fine di implementare e conseguire gli SDGs entro il 2030 vengono monitorate periodicamente dall’High-Level Political Forum on Sustainable Development (HLPF), del quale fanno parte tutti gli stati membri delle Nazioni Unite nonché i membri delle agenzie specializzate, con il ruolo fondamentale di vigilare affinché l’Agenda resti “rilevante ed ambiziosa”.