Un rinnovato impegno per i diritti sessuali e riproduttivi delle donne

Si celebra oggi la Giornata Mondiale della Popolazione,  istituita dal Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione (UNFPA) nel 1989 per approfondire le conseguenze dell’aumento della popolazione sullo sviluppo e riportare l’attenzione sulla salute riproduttiva delle donne e l’uguaglianza di genere.

Oggi l’UNFPA richiama l’attenzione sui matrimoni e le gravidanze precoci che costituiscono un grave rischio per la salute di madri e bambini.
Anche il Consiglio dell’Unione Europea si è mobilitato su questi temi e a fine giugno ha adottato le conclusioni sull’Agenda post-2015, rafforzando l’impegno dell’UE a favore della promozione dei diritti sessuali e riproduttivi e l’empowerment di donne e ragazze.

AIDOS si unisce e sostiene  l’appello dell’UNFPA sulla necessità di  diffondere informazioni precise su questi problemi  per garantire alle giovani donne un futuro migliore.

Per saperne di più leggi il Comunicato di AIDOS