Presentata in Spagna la “dichiarazione sui diritti sessuali”

Nel corso del congresso sul “mondo delle donne”, che si chiuderà a Madrid l’8 luglio, la Federazione spagnola per la pianificazione familiare (FPFE) e la International Planned Parenthood Federation – Western Hemisphere Region (IPPF-WHR) hanno presentato una “dichiarazione sui diritti sessuali”, già adottata dal Comitato direttivo dell’IPPF lo scorso 10 maggio e che si basa sui trattati e gli altri strumenti dei diritti umani internazionali, compresi gli Obiettivi di sviluppo del Millennio. L’idea di fondo è infatti che i diritti sessuali siano diritti umani e che i dieci diritti fondamentali siano:

  • diritto all’uguaglianza, ad uguale protezione davanti alla legge e libertà da ogni discriminazione fondata su sesso, sessualità o genere;
  • diritto alla partecipazione senza discriminazioni di sesso, sessualità o genere;
  • diritto alla vita, alla libertà, alla sicurezza personale e all’integrità fisica;
  • diritto alla privacy;
  • diritto all’autonomia personale e al riconoscimento davanti alla legge;
  • diritto alla libertà di pensiero, opinione, espressione e associazione;
  • diritto alla salute e a godere dei benefici del progresso scientifico;
  • diritto all’educazione e all’informazione;
  • diritto a scegliere se sposarsi o no, se fondare una famiglia e se, come e quando avere figli.

 

Leggi la dichiarazione di IPPF