La Commissione sullo status delle donne si occupa dei finanziamenti per l’uguaglianza di genere e l’empowerment

 

Alla 52° sessione della Commission on the Status of Women(Commissione sullo status delle donne), tenuta a New York dal 25 febbraio al 7 marzo, ha partecipato un numero record di attiviste delle organizzazioni delle donne di tutto il mondo. Il tema dei finanziamenti per l’uguaglianza di genere e l’empowerment è stato declinato con forza, cercando di vincere la riluttanza dei governi a considerare aumenti di finanziamenti, nel campo della salute, e soprattutto dei diritti e della salute sessuale e riproduttiva, compresa la salute materna. La sessione è stata anche l’occasione per il lancio di una campagna globale per la riforma del sistema dell’uguaglianza di genere (Gender Equality Architecture Reform-GEAR), con l’obiettivo di unificare tutte le entità delle Nazioni Unite dedicate alle donne: Division for the Advancement of Women (DAW), Office of the Secretary General’s Special Adviser on Gender Issues (OSAGI) United Nations Development Fund for Women (UNIFEM). Alla fine della sessione è stato approvato un documento conclusivo, da usare come strumento di advocacy in tutto il mondo.