Su Internet ma anche per le strade va avanti la sensibilizzazione.

Le attiviste per i diritti delle donne di Teheran, Isfahan and Rasht hanno scelto la data di oggi, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, per presentare e distribuire due brochure che spiegano i termini del problema in generale e si soffermano in particolare su due aspetti  specifici alla realtà locale, il delitto d’onore e le mutilazioni dei genitali femminili (MGF).
La divulgazione continuerà per 16 giorni e il contenuto di alcune delle conversazioni con le donne incontrate sarà riportato sul sito di Change for Equality. Il dibattito sullo stesso sito è stato aperto da un’intervista all’avvocatessa Zohreh Arzani (nella foto) che ha difeso molte donne accusate di adulterio e a rischio di lapidazione.