AIDOS – Associazione italiana donne per lo sviluppo e la RETE PRO CHOICE – Rete italiana contraccezione e aborto, hanno presentato oggi i risultati della ricerca di AIDOS sull’accesso alla contraccezione in Italia.
Su 45 paesi dell’Europa geografica, presi in esame dal Contraception Atlas 2019, l’Italia occupa il 26° posto nella classifica. I dati mostrano come nel nostro paese esistano ampi margini di miglioramento per il diritto alla salute sessuale e riproduttiva: abbiamo deciso di approfondire e fare un primo passo nell’analisi dell’accesso alla contraccezione in Italia. L’Atlas italiano è il frutto di una ricerca che prende come unità di analisi i consultori, analizzando l’accesso alla contraccezione nelle diverse regioni italiane, verificando la disponibilità d’informazioni e di offerta di metodi contraccettivi.
Alla presentazione sono intervenute: Sara Picchi, ricercatrice AIDOS, Marina Toschi, Rete PRO CHOICE, Serena Donati, Istituto superiore Sanità – ISS, Marina Davidashvili, European Parliamentary Forum – EPF, Sandra Zampa, sottosegretaria di Stato – MINISTERO DELLA SALUTE, ha coordinato Maria Grazia Panunzi – AIDOS

 

SCARICA I MATERIALI:

RASSEGNA STAMPA