È stato pubblicato il report finale dell’International Stakeholder Dialogue (ISD), un dialogo tra attori della società civile, del settore pubblico e del sistema ONU, coordinato da AIDOS, GAMS Belgique e End FGM European Network.

Tema centrale la necessità di avere concreti approcci trasformativi di genere per l’eliminazione delle mutilazioni genitali femminili e raggiungere una effettiva uguaglianza di genere.
L’obiettivo del dialogo internazionale, attraverso lo sviluppo di approcci trasformativi di genere, pratici ed efficaci per mettere fine alle mutilazioni genitali femminili, è stato quindi identificare buone pratiche e proporre raccomandazioni condivise per gli attori chiave internazionali che operano in questo campo, tra cui donatori, governi e società civile.
Il punto di partenza del dialogo è stata la consapevolezza di come il fenomeno si inserisca in dinamiche di potere ineguali tra i generi e sia una manifestazione della violenza di genere; di conseguenza sono necessari approcci olistici che mirino non solo all’abbandono della pratica in sé, ma a una trasformazione delle norme sociali e di genere e delle relazioni di potere che ne sono alla base.

Il processo si inserisce nella cornice del progetto “Costruire ponti tra Africa e Europa, fase 3” e ha coinvolto 53 partecipanti di 33 organizzazioni provenienti da 21 paesi in Europa, Africa e Nord America.

SCARICA IL REPORT

 

 

 

 

Il rapporto e la conferenza sono prodotti con il sostegno del programma congiunto UNFPA-UNICEF per l’eliminazione delle MGF e l’iniziativa Spotlight.